Quando una leggenda mormora il fascino di una fiaba

E' fiaba la vicenda di Donna Felicissima.

Dove il mito, il Santo, la generosità di una matrona romana - vissuta fra il III e IV secolo - vestono il racconto di un miracolo di gentile stupore. Il Santo Marino guarì il figlio di Felicissima da lunghi malanni e la Nobildonna romana donò, all'uomo del Signore, il Monte Titano e le sue verdi e ridenti valli

Non per nulla, la Gioielleria Arzilli ha voluto che il seme del racconto fiorisse e rifiorisse nelle creazioni dei suoi orafi sapienti. Maestri che legano ai metalli nobili i colori delle pietre preziose e mettono alla punta dei bulini la cerca di multiformi immagini per rinomati argenti.

E c'è, nelle sorprese di un caso favorevole, la coincidenza gentile fra il nome di Felicissima e la gioielleria. Perchè l'atelier degli Arzilli apre il suo ingresso nel centro storico di San Marino, proprio nella via "Donna Felicissima" intitolata alla benefica Signora Romana. Qui fantasia e tradizione suscitano, da più lustri, l'ammirazione e la meraviglia di numerosi clienti e visitatori.

E la fiducia che si respira lungo i percorsi espositivi di Palazzo Arzilli, infonde in tutti la serena consapevolezza d'apprestarsi ad acquisti di qualità, corredati di perfette garanzie.